CON ZUCCHERO...

Il primo studio fu pubblicato nel 2001 e mostrò con grande evidenza che la prima causa di obesità dei bambini americani è il consumo abituale di bevande gassate e zuccherate.


Seguirono numerosi studi prospettici che ne confermarono le osservazioni anche sugli adulti.

"Le grandi corporation alimentari insorsero!

L’OMS fu costretta a edulcorare (sic) la raccomandazione con quella più generica di ridurre il consumo di zucchero." Fonte: Prof. F. Berrino


Oggi l'OMS raccomanda di non superare il consumo di 25g di zucchero al giorno nei soggetti adulti e ne sconsiglia il consumo ai bambini. Nonostante queste raccomandazioni la somma giornaliera consumata spesso raggiunge e supera gli 80g.




meringa Baci
zucchero killer.jpg

....O SENZA ZUCCHERO

L’essere umano è programmato per cercare il sapore dolce: in epoca preistorica questo indicava che un certo alimento non era velenoso.
Perciò è ragionevole attendersi che molte delle iniziative per ridurne i consumi, siano destinate ad avere scarso successo.

LA SOLUZIONE

Quale soluzione è più efficace nel contrastare l’innalzamento glicemico?
L’EFSA (European Food Safety Authority) ha approvato un unico claim relativo al potere della fibra solubile di ridurre l’innalzamento glicemico post-prandiale, è riferito agli Arabinoxilani (Ax).
Gli Arabinoxilani (Ax) sono polimeri lineari formati da numerose unità di xilosio (pentoso), unite fra loro, a cui sono legate alcune unità di arabinosio (pentoso) e poiché la struttura base è costituita da pentosi gli arabinoxilani vengono denominati anche pentosani

©2018 by heallo srl